La Global Investigazioni è stata fondata nel 1989 dal

 Cav. De Antoniis Antonio, ex agente della Squadra Mobile   di

 Padova, che, una volta ottenuta la licenza di Investigatore privato,

 ha lasciato la Polizia di Stato per dedicarsi   alle investigazioni

private.

 Nel 1996 il Presidente della Repubblica ha insignito De Antoniis

 Antonio del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica.

 Oggi l’Agenzia ha sede a Padova in via Enrico degli Scrovegni 2/A

 e al fianco del Cav. De Antoniis Antonio nella  direzione dei lavori

 vi è il figlio Alberto e otto dipendenti operativi.   

                                                                 

 

 

  Di cosa si occupa principalmente la vostra Agenzia?

In ambito privato di tutte le problematiche riguardanti la famiglia: problemi con figli, separazioni, eredità, ricerca di persone scomparse ecc.

Il nostro lavoro principale però è al fianco di imprese per infedeltà dei dipendenti, mancato rispetto del patto di non concorrenza,  illegale utilizzo della legge 104 e certificati di malattia, controspionaggio industriale, bonifiche ambientali, perizie  forensi su apparati elettronici e tanti altri buoni motivi per ricorrere ai nostri servizi.

Cosa importante sono anche le indagini difensive penali; infatti, oggi gli avvocati, personalmente o con l’ausilio di investigatori autorizzati, possono svolgere tutte le indagini per la ricerca di prove a difesa di imputati, vedasi l’articolo 391 bis del codice di procedura penale. Ecco, vede quante cose fa un investigatore privato? nell’immaginario popolare ci identificano solo per i tradimenti coniugali, aspetto che riguarda oggi forse il 5% del nostro lavoro.

 Cosa consiglia a chi ha bisogno di rivolgersi ad una agenzia di investigazioni?

Innanzitutto di esigere la visione della licenza di pubblica sicurezza ai sensi art. 134 del T.U.L.P.S. rilasciata dalla Prefettura di Competenza, questo permette di non incorrere in sanzioni, qualche volta anche penali, e soprattutto perché le prove assunte da investigatori autorizzati sono utilizzabili in sede penale e civile per far valere i propri diritti. Purtroppo vi sono persone che senza la necessaria licenza si spacciano per investigatori privati, è per questo  che suggerisco l’esigenza di visionare la licenza.

 

Quali requisiti si devono avere per ottenere la licenza di investigatore privato?

Oggi, proprio per la crescita professionale di questo lavoro anche in ambito penale e tecnologico, occorre essere laureati ed aver fatto almeno tre anni di praticantato con un investigatore privato che abbia la licenza almeno da cinque anni, comunque in Prefettura vi è un ufficio preposto.

Di sicuro non è un’attività dove basta aprire e via, serve tanta esperienza e questa te la può dare solo il lavoro quotidiano a fianco di un professionista, cosa che sto orgogliosamente facendo con mio figlio Alberto a cui un domani, spero per me lontano, toccherà dare continuità alla nostra Agenzia.